Home » Il silenzio dei vivi: Allombra di Auschwitz, un racconto di morte e di resurrezione by Elisa Springer
Il silenzio dei vivi: Allombra di Auschwitz, un racconto di morte e di resurrezione Elisa Springer

Il silenzio dei vivi: Allombra di Auschwitz, un racconto di morte e di resurrezione

Elisa Springer

Published January 22nd 2014
ISBN :
Kindle Edition
124 pages
Enter the sum

 About the Book 

Elisa Springer aveva ventisei anni quando venne arrestata e deportata ad Auschwitz con il convoglio in partenza da Verona il 2 agosto 1944. Salvata dalla camera a gas dal gesto generoso di un Kapò, Elisa vive e sperimenta tutto l’orrore del più grande campo di sterminio nazista. Ben presto ridotta a una larva umana, umiliata e offesa, anche nel corso dei sucessivi trasferimenti a Bergen Belsen, il campo dove morì tra gli altri Anna frank, e a Theresienstadt, risucirà a tenere vivo nel suo animo il desiderio di sopravvivere alla distruzione. La sua forza e una serie di fortunate coincidenze le consentono di tornare tra i vivi, dapprima nella sua Vienna natale e poi in Italia, dove allinizio della persecuzione nazista contro gli ebrei dEuropa, spinta dalla madre, aveva cercato rifugio. Da questo momento e per cinquantanni la sua storia cade nel silenzio assoluto: nessuno sa di lei, conosce il suo dramma- nessuno vede (o vuole vedere) il numero della marchiatura di Aushwitz che Elisa tiene ben celato sotto un cerotto. Il mondo avrebbe bisogno della sua voce, della sua sofferenza, ma le parole non bastano a raccontare il senso del suo dramma infinito e sempre vivo. La sua vita si normalizza, nasce un figlio. In quegli anni è proprio la maternità il segno della sua riscossa contro i carnefici. Cinquantanni dopo proprio questo figlio, Silvio, vuole capire, sapere e lei, per amore di madre, ritrova le parole che sembravano perdute. Unico caso al mondo di un silenzio così profondo che si interrompe con in racconto della storia della sua drammatica vita, morte e rinascita, il libro di Elisa Springer assume il peso di quei testi che sanno parlare agli uomini e alla storia, al cuore e alla mente.